Vietnam: il caffè, una lunga tradizione
0

Rubrica: Viaggio nel caffè (Asia)

Impariamo a bere il caffè vietnamita

Quando si parla di caffè viene subito in mente il Sud America, ma forse non sai che il Vietnam è il secondo produttore mondiale, subito dopo il Brasile.

Qui il caffè è arrivato all’incirca nel 1700 e in breve tempo è diventata una bevanda tradizionale, con tantissime varianti diverse.

Esistono tre zone di produzione del caffè in Vietnam, che corrispondono grosso modo ai territori del nord, del centro e del sud. Grazie al forte sviluppo degli anni 90, il Vietnam divenne il secondo produttore di caffè a livello mondiale, ma poi il settore subì una grossa flessione; resta ancora oggi il primo produttore di Robusta che in questo angolo di sud-est asiatico prospera. La prima varietà a essere introdotta, tuttavia, è stata l’Arabica, nel 1857: trattandosi però di una varietà più delicata, oggi occupa solo una fetta molto piccola della produzione.

Parliamo di un caffè intenso, arricchito dagli aromi sprigionati durante la tostatura dei chicchi e addolcito dal latte condensato, che si prepara lentamente con un processo di “gocciolamento”.

Lo avete mai provato? C’è chi trova una somiglianza con il caffè della macchinetta napoletana, per via delle similitudini nel processo di estrazione, chi semplicemente lo apprezza perché caratteristico di una cultura e di un Paese. Quello che è certo, è che se visitate il Vietnam dovete assolutamente provarlo; se invece non avete in programma viaggi esotici, in questo articolo troverete la ricetta e le indicazioni da seguire per prepararlo in casa.

A seconda delle caratteristiche, il caffè vietnamita può essere:

Cà Phê Đen: è il corrispettivo del nostro caffè nero, al quale viene aggiunto dello zucchero a piacere;
Cà Phê Đen đá: caffè con l’aggiunta di qualche cubetto di ghiaccio;
Cà phê sữa đá: caffè freddo e macchiato.

Ingredienti e preparazione

Per preparare il caffè vietnamita avrete bisogno di una apposita macchinetta, composta da un recipiente per filtrare il caffè, una piccola pressa forata e un coperchio. Online potete acquistarne una senza troppa fatica e con una spesa ridotta. Questi sono invece i pochi ingredienti che dovrete procurarvi:

  • 3 cucchiai di caffè macinato grosso (potrete usare la nostra miscela Forte in chicchi);
  • acqua bollente;
  • latte condensato;
  • ghiaccio.

Ed ecco, infine, i passaggi da seguire per ottenere un gustoso caffè vietnamita:

  1. Lavate e asciugate la macchinetta filtrante; versate circa 40 ml di latte condensato in fondo alla tazza, poi posizionate il filtro.
  2. Versate il caffè nel filtro. Prendete l’apposita pressina forata e pressatela sul caffè, senza toglierla.
  3. Versate due dita d’acqua bollente e lasciate espandere il caffè per circa 40 secondi.
  4. Versate dell’altra acqua bollente, questa volta quasi fino all’orlo del recipiente, e coprite con il coperchio.
  5. Aspettate che il caffè coli goccia a goccia nella tazza. Ci vorranno 8-10 minuti, poi rimuovete il filtro e la macchinetta e mescolate i due strati della bevanda.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

0

TOP