Il caffè americano: com’è e come prepararlo
0

Rubrica: Il caffè dal mondo

E’ un buon caffè o solo una questione di moda?

Anche se l’Italia è il paese dell’Espresso per antonomasia c’è un altro tipo di caffè che negli ultimi anni è sempre più richiesto, parliamo del caffè americano.

I motivi? Perchè il suo sapore conquista o forse è solo una questione di moda fatto stà che sempre più persone alternano il classico caffè italiano con quello a stelle e strisce.

Impariamo a conoscerlo

Il caffè americano è un caffè lungo tantè che non viene degustato in una semplice tazzina ma in un mug (tazzona). Sono molte le persone che oggi lo acquistano da portar via, sorseggiandolo per strada mentre si recano in ufficio.

Qual’è la miscela giusta?

Per preparare una gustosa tazzona di caffè americanoe ci sono due opzioni: o la cialda in cellulosa oppure la miscela macinata. Se si sceglie questa seconda opzione è bene sapere che la polvere più indicata non è quella della moka ma è preferibile avere una miscela macinata più grossolanamente, e quindi la soluzione migliore è quella di scegliere chicchi della migliore Arabica (acquistala qui) e macinarli al momento.

I metodi di preparazione

Ci sono diverse correnti di pensiero: c’è chi dice che l’americano originale sia un caffè corto allungato poi con acqua calda. E c’è chi, al contrario, sostiene che la vera ricetta preveda una bevanda più lunga direttamente dall’erogazione.

Con la macchinetta: per preparare un gustosissimo caffè lungo si utilizza una cialda più grande con le stesse caratteristiche ma un diametro maggiore rispetto a quello delle classiche cialde 44 mm che conosciamo. Con all’interno già la perfetta quantità e miscela di Arabica. È semplicissimo: si posiziona la cialda nella macchina, l’acqua calda (circa 93-94°) passa lentamente attraverso la polvere di coffea e grazie ad un processo denominato percolazione estrae dai chicchi macinati tutto il gusto e l’aroma che in tanti conosciamo. Per portarlo nella nostra tazza.

Con la moka: Ma si può fare anche il caffè americano con la macchinetta? Ovviamente sì, ed è forse anche la maniera più veloce: scegli una miscela delicata a prevalenza Arabica, prepara diverse tazzine classiche con la tua moka e poi versa il tutto in un’ampolla più grande. A questo punto aggiungi abbondante acqua bollente, fino ad ottenere una bevanda più leggera e un po’ meno intensa, ma ugualmente gustosa. Sevi il tutto su tazze grandi e proponi anche zucchero aromatizzato, la nota golosa in più.

Senza macchina: procurati un filtro di cellulosa ad uso alimentare, quello delle bustine di tè per intenderci. Macina i grani  e poi chiudine un paio di cucchiaini dentro al filtro, richiudendolo poi con uno spago a formare un sacchettino. In un pentolino fai bollire l’acqua, versala poi in una tazza e immergi il sacchettino con la polvere scura. Lascia in infusione almeno 1 minuti, coprendo la tazza con un piattino. Infine zucchera a piacere e mescola la bevanda. La tua tazza è pronta.

E tu come prepari il tuo caffè americano???

Leave a Comment

Your email address will not be published.

0

TOP